Logo Pais
Servizi di pulizia: la nota MIUR sulla conduzione dei contratti di pulizia settembre/dicembre 2019

Prot num. 20720 del 18/09/2019

Oggetto: Servizi di pulizia - comunicazione accantonamenti e relative risorse finanziarie - Istruzioni circa la conduzione dei contratti di pulizia periodo Settembre Dicembre 2019

 

Si rappresenta che, a seguito della chiusura delle funzioni di rilevazione dell’organico  di diritto, sono stati definiti dagli USR i posti accantonati per i profili di collaboratore scolastico. Per l’a.s. 2019/20 risulta che presso codesta istituzione siano stati accantonati n. *** posti di collaboratore scolastico. Tale circostanza, ai sensi dell’art.58, comma 5, del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, e della LEGGE 30 dicembre 2018, n. 145, pubblicata nella Gazz. Uff. 31 dicembre 2018, n. 302, S.O., (legge di Bilancio per l’anno 2019) con particolare riferimento all’art.1 commi 760 e 761 e 757, costituisce il presupposto per ricorrere all’esternalizzazione del servizio di pulizia ed ausiliariato. Le norme citate infatti dispongono che le istituzioni scolastiche ed educative statali acquistano, mediante adesione alla convenzione CONSIP, ovvero alle stesse condizioni economiche e tecniche della Convenzione, laddove la Convenzione CONSIP sia scaduta o mai attivata, i servizi esternalizzati per le funzioni corrispondenti a quelle assicurate dai collaboratori scolastici loro occorrenti nel limite della spesa che si sosterrebbe per coprire i posti di collaboratore scolastico accantonati ai sensi dell'articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009, n. 119.

                Di conseguenza, in applicazione della predetta disposizione normativa, la risorsa calcolata per  codesta istituzione è pari ad euro ********, IVA inclusa, per il periodo Settembre - Dicembre 2019. La predetta somma sarà assegnata dalla scrivente Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie, con vincolo di destinazione, mediante specifica comunicazione di integrazione al programma annuale 2019, che a breve seguirà. Tale risorsa, che dovrà essere iscritta nei relativi bilanci, sia nelle entrate che nelle spese, in conto competenza, costituisce un limite di spesa massimo entro il quale possono essere acquistati i servizi di cui trattasi.

Premesso quanto sopra, corre l’obbligo di osservare che all’acquisto dei servizi si dovrà provvedere tenendo conto che il personale collaboratore scolastico in servizio deve assicurare la propria opera in proporzione all’organico di diritto complessivo. Nel caso in cui ad es. l’istituzione abbia in organico 10 posti di collaboratore scolastico, dei quali 3 accantonati, è ragionevole che circa il 70% dei servizi di pulizia e ausiliariato occorrenti all’istituzione siano assicurati dal personale dipendente e il rimanente circa 30% acquistato tramite la convenzione Consip, nel limite della risorsa finanziaria disponibile. Quanto sopra ferma restando l'autonomia del dirigente di codesta istituzione nell'organizzazione del lavoro nell'ambito degli uffici, nella scelta dei servizi, delle superfici e delle frequenze di pulizia delle stesse.

Si  precisa altresì che, entro il limite massimo di spesa, possono essere acquistati  servizi a canone, suddivisi tra attività ordinarie od integrative, e servizi extra canone (sez. 7.1.3. ATTIVITÀ STRAORDINARIE del Capiolato Tecnico) laddove essi si rendano necessari.

Facendo seguito ad alcune richieste di chiarimento pervenute, si coglie l’occasione per ribadire che la risorsa disponibile, definita dal citato art. 58 comma 5 del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, costituisce un limite massimo di spesa e pertanto tale risorsa va impiegata dall’istituzione scolastica, nell’ambito della propria autonomia e nel rispetto del vincolo di destinazione, secondo le effettive e specifiche necessità della scuola. Conseguentemente tali risorse potranno essere corrisposte all’azienda per retribuire le prestazioni contrattualmente previste, secondo il servizio effettivamente reso e nel rispetto delle disposizioni normative in materia di contabilità.

Si conferma pertanto che la risorsa in questione non deve essere intesa quale somma “da contrattualizzare” per intero e da impegnare obbligatoriamente in misura integrale sino al raggiungimento dell’importo assegnato, atteso che, come sopra detto, la risorsa finanziaria oggetto della presente comunicazione costituisce un limite di spesa e deve essere utilizzata secondo le effettive necessità scaturenti da valutazioni autonome di ciascuna istituzione scolastica. Eventuali economie saranno oggetto di specifica rilevazione da parte di questa Direzione Generale e potranno essere utilizzate per un riequilibrio delle assegnazioni sulla base delle necessità finanziarie determinatesi.

 

Da ultimo, si richiama la necessità che sia effettuato da parte del Dirigente Scolastico, tramite il Supervisore da esso designato, un puntuale controllo della regolarità del servizio espletato dalla ditta, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Eventuali criticità debbono essere contestate direttamente da ciascuna istituzione scolastica, titolare del singolo contratto, nei confronti della società mandataria. In particolare, si precisa che tali contestazioni, in base a quanto previsto dal vigente sistema CONSIP, non possono essere fatte valere dagli uffici di questa Amministrazione (DGRUF o USR) in quanto privi di legittimazione nell’ambito del rapporto negoziale instauratosi tra l’istituzione scolastica e la società aggiudicataria per effetto dell’adesione alla Convenzione CONSIP.

 Ogni forma di inadempimento contrattuale a carico del fornitore, riconducibile ad una violazione degli obblighi giuridici derivanti dalla sottoscrizione del contratto stipulato con ciascuna istituzione scolastica, può essere quindi fatta valere validamente sul piano legale mediante l’attivazione della procedura di contestazione di inadempimento da parte della singola istituzione scolastica in qualità di soggetto contraente.

 

 

Il Direttore Generale

Jacopo Greco


Pubblicata il 19 settembre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.